In evidenza
Chi è il regista?
04/10/2016 -

Giovedì 6 ottobre arriva in libreria la nostra novità dedicata ai registi teatrali in formazione: "Introduzione alla regia teatrale" scritto da Simona Gonella con Luca Buggio.


Per voi un estratto dalla Premessa che spiega finalità e caratteristiche della figura del regista, sottolineando quanto la sua presenza possa essere determinante nell'allestimento di uno spettacolo:


Perché noi registi esistiamo? 


Per essere un punto di riferimento autorevole e ben preparato; per proporre nuove strade e nuove idee per la lettura di testi e temi; per incoraggiare un approccio che prediliga l’approfondimento, lo studio, e la sfida ai propri limiti; per guidare un gruppo attraverso un’esperienza creativa il più possibile appagante; per ottenere risultati creativamente e artisticamente più apprezzabili rispetto a un lavoro senza il nostro contributo.

Cosa deve possedere e sviluppare un regista?


Capacità di visualizzare e immaginare un mondo possibile per un testo o un tema; disponibilità a studiare e documentarsi; empatia, pazienza, capacità di dialogare con gli attori e con i collaboratori; abilità di scrittura sufficienti per intervenire sui testi; competenze di attore sufficienti a comprenderne l’universo, le esigenze, le tecniche; curiosità verso il mondo in generale e verso il modo di tradurlo sulla scena in particolare.


Evitare di avventurarsi nel mestiere di regista se si ha:


Poca curiosità, poca pazienza, poca attitudine alla fatica; scarsa voglia di studiare e di relazionarsi con altri esseri umani; scarsa attitudine a mettere in gioco la propria creatività, alla sfida, a mettersi in discussione; atteggiamenti eccessivamente autoritari; poco piacere per se stessi e per gli altri; troppa serietà, poca serietà, troppe rigidità.

Prossime uscite
next
Contact improvisation
Di Cynthia Novack. A cura di Francesca Falcone, Patrizia Veroli. Traduzione di Sergio Lo Gatto
Storia e tecnica di una danza contemporanea
19.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 31/10/2018
Storia e tecnica di una danza contemporanea
Le trentasei situazioni drammatiche
Di Mike Figgis. Traduzione di Giuseppe Contarino
Un classico della drammaturgia riletto da un grande regista contemporaneo
16.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 18/10/2018
Un classico della drammaturgia riletto da un grande regista contemporaneo
prev
Avvisi ai naviganti
Restate in contatto con noi
16/10/2018 -

 

Per rimanere informati sulle novità e gli eventi della casa editrice, iscrivetevi alla nostra newsletter e seguiteci sui nostri canali social: 

facebook.com/audinodino/ 

twitter.com/AudinoEditore

instagram.com/audinoeditore/