Esercizi e improvvisazioni per il teatro

Viola Spolin
A cura di Paolo Asso

Esercizi e improvvisazioni per il teatro

La più completa raccolta di giochi ed esercizi della fondatrice del teatro d'improvvisazione americano


Manuali di script  72
Uscito il 11/2005
240 pagine
Isbn: 978-88-7527-118-3
Aree: Teatro
Keyword: Recitazione

 


 


 


Apparso nel 1963 sul mercato Usa, questo è uno dei libri più influenti e amati nel teatro americano. Al suo sterminato patrimonio di esercizi e giochi hanno attinto e continuano ad attingere insegnanti e professionisti di cinema e teatro in tutto il mondo. Spolin con la sua esperienza didattica ha coperto nell’arco di molti decenni lo studio dell’animazione teatrale per i bambini, il teatro d’improvvisazione e il training attoriale, legando queste esperienze in un’unità inscindibile riconosciuta oggi come l’identità primaria della formazione teatrale. Il nome della Spolin è legato al celebre Second City Theater di Chicago, la cui capacità improvvisativa è diventata un marchio di fabbrica e una garanzia di freschezza creativa per attori come Bill Murray, John e Jim Belushi, Alan Arkin, Peter Boyle, registi quali Mike Nichols e Harold Ramis, drammaturghi e sceneggiatori come Elaine May.


Viola Spolin ha lavorato come trainer con giovani studenti di teatro a Hollywood, dove fondò la Young Actors Company nel 1946, e a Chicago dove fu cofondatrice del Game Theater e del Second City Theater, la palestra del teatro d’improvvisazione da cui sono passati decine di attori e registi. In italiano è uscito Giochi di teatro per le scuole (2005), Dino Audino editore.

Indice


Prefazione; Prefazione all’edizione aggiornata; Nota all’edizione italiana;


Parte Prima: Teoria e fondamenti; Capitolo Primo: L’esperienza creativa; Capitolo Secondo: Le prassi laboratoriali;


Parte Seconda: Esercizi; Capitolo Terzo: Orientamento; Capitolo Quarto: Dove; Capitolo Quinto: Recitare con tutto il corpo; Capitolo Sesto: Fissaggio dei movimenti non impositivo; Capitolo Settimo: Affinare la consapevolezza; Capitolo Ottavo: Parola, radiotelevisione ed effetti tecnici; Capitolo Nono: Sviluppare materiale per le situazioni; Capitolo Decimo: Esercizi di perfezionamento; Capitolo Undicesimo: L’emozione; Capitolo Dodicesimo: Il personaggio;


Parte Terza: Il teatro tradizionale e il teatro d’improvvisazione; Capitolo Tredicesimo: La preparazione; Capitolo Quattordicesimo: Prove e spettacolo.


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Recitazione:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di una docente:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»