Mettere in scena uno spettacolo

Claudio Pallottini, Marco Simeoli

Mettere in scena uno spettacolo

Come riuscire a debuttare senza abbandonare tutto il giorno prima della Prima


I taccuini 18
Uscito il 10/2006
141 pagine
Isbn: 9788875270087
Aree: Teatro

 


 


 


 


 


Per quelli che: “Come mi piacerebbe mettere su uno spettacolo!”. Per quelli che: “Ma come si fa?”. Per quelli che pensavano di saperlo, ma poi: “È capitato che…” e allora hanno abbandonato tutto. Per quelli che si domandano: “Ma dov’è che ho sbagliato?”. Per quelli che: “Se lo avessi saputo prima!”. Ma anche per quelli che: “Prima di fare teatro, bisogna conoscerlo bene”. Per tutti questi – attori, registi, autori, tecnici e semplici appassionati – il libro costituisce finalmente una guida completa per imparare tutto ciò che è necessario sapere per debuttare con un proprio spettacolo. Una guida che illustra in modo chiaro tutte le tappe della messa in scena: dal preventivo dei costi alla scelta del testo e degli attori, dalle prove a tavolino al “Chi è di scena!” finale. Un manuale pratico, corredato da un indirizzario ragionato di sartorie teatrali, laboratori di scenografia, scuole di teatro, sale prove e server di fonica, e da un prontuario sulle procedure burocratiche fondamentali (agibilità ENPALS, iscrizione al collocamento, compilazione del borderò SIAE, contratti con i teatri e gestione degli incassi dello spettacolo).


Claudio Pallottini, diplomato al Laboratorio di Esercitazioni Sceniche di Roma diretto da Gigi Proietti, è attore, autore di teatro e sceneggiatore.


Marco Simeoli, anche lui diplomato al Laboratorio diretto da Proietti, è autore, attore, regista e direttore artistico del gruppo “I Picari”.

Indice


Premessa; Prima di principiare di Mario Bussolino; Capitolo Primo: Scegliere il testo; Capitolo Secondo: Dal testo alle prove: chi fa che cosa; Capitolo Terzo: Fare le prove; Capitolo Quarto: Andare in scena; Appendice: Tutto quello che si deve sapere sulla burocrazia.


Altri libri dell'area Teatro:


Prossime uscite
next
Raccontare a fumetti
Di Stefano Santarelli
Il linguaggio dei comics dall’idea al disegno
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 5/10/2017
Il linguaggio dei comics dall’idea al disegno
prev
Avvisi ai naviganti
Depurazioni di Luigi Guercia
22/09/2017 -

 

Un giorno scoprii una scritta fresca fresca sul muro della scuola, mi avvicinai e lessi: “Papà Barrault (il maestro) è fesso”. Il cuore mi batté forte, lo stupore mi inchiodò lì, avevo paura. “Fesso”, non poteva trattarsi se non di una di quelle parolacce che for- micolavano nei bassi fondi del vocabolario, e che un bambino per bene non incon- tra mai; breve e brutale, aveva l’orribile semplicità degli animali più rozzi. Era già troppo averla letta: vietai a me stesso di pronunciarla, nemmeno sottovoce...

(J.P. Sartre, Le Parole)