Scrivere di viaggi

Louisa Peat O'Neil
Prefazione di Carla Fiorentino
Traduzione di Carla Fiorentino

Scrivere di viaggi

Come trasformare sensazioni ed emozioni in scrittura utile a se stessi e agli altri


Taccuini 48
Uscito il 07/2016
104 pagine
Isbn: 9788875273255
Aree: Scrittura

 


 


 


 


 


Come impedire al tempo di scolorire il ricordo di un bel viaggio? Peat O’Neil mette la sua esperienza di giornalista e scrittrice a disposizione di tutti i viaggiatori per trovare il modo giusto di fissare, nella pagina bianca di un diario, un’esperienza unica come quella del viaggio. Quaderno tascabile o computer portatile, descrizioni geografiche o sensazioni personali, scrittura veloce degli appunti, prima revisione, struttura di una storia di viaggio, scelta della prima o della terza persona sono solo alcuni dei punti approfonditi da questo libro, che si prefigge di rispondere a tutte le esigenze. Sia a quelle di chi da anni desidera registrare sulla carta le proprie emozioni fuggevoli, sia di chi vuole dare un corpo ordinato e coerente ad appunti frettolosi, sia di chi aspira a seguire le orme di Bruce Chatwin e a fare della scrittura di viaggio qualcosa di più di un hobby nostalgico e segreto.



Louisa Peat O’Neil, scrittrice di viaggi e artista, insegna scrittura e viaggia per tutto il resto del suo tempo. I suoi reportage sono apparsi, fra l’altro, sul Washington Post, della cui squadra ha fatto parte per diversi anni.


 


Leggi qui la recensione di Matilde Quarti per Panorama.it


Altri libri dell'area Scrittura:


Prossime uscite
next
Fare radio
Di Marta Perrotta
Formati, programmi e strategie per la radiofonia digitale
19.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 19/10/2017
Formati, programmi e strategie per la radiofonia digitale
Il mestiere della regia
Di Katie Mitchell. A cura di Federica Mazzocchi
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 9/11/2017
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
prev
Avvisi ai naviganti
Raccontare a fumetti - Introduzione
12/10/2017 -

 

Creare è senza dubbio una delle principali peculiarità umane. Un istinto primario, una necessità irrinunciabile, che nasce dal bisogno di immortalità. Dall’impossibilità di accettare la nostra finitezza, il nostro limite più profondo. Per questo facciamo figli, erigiamo cattedrali, costruiamo città, realizziamo opere d’arte. Per restare. Per esserci anche oltre di noi. Per superare i limiti che la natura ci impone. E creare è sempre un atto d’amore.