Fare un corto

Roberto Moliterni

Fare un corto

Ovvero l'arte di arrangiarsi nello scrivere, trovare i soldi, produrre e girare. Aggiornato al 2014


I taccuini 9
Uscito il 03/2012
96 pagine
Note: Aggiornato al 2014
Isbn: 9788875272067
Aree: Cinema
Keyword: Regia

 


 


 


 


 


Fare un corto è quasi sempre la prima esperienza per avvicinarsi al cinema ed è anche il primo momento in cui si sperimentano l’importanza e la bellezza di lavorare insieme a un progetto creativo. Grazie alla fitta rete di festival nati in tutta Italia, il cortometraggio ha smesso di essere un esercizio del tutto personale ed è diventato un contenitore espressivo fortemente codificato e condiviso. Ma fra gli intenti e il risultato ci sono molto spesso una serie di ostacoli e un abisso in cui è facile cadere: la mancanza di mezzi, l’inesperienza, la mancata conoscenza di regole e trucchi fondamentali per trasformare un prodotto amatoriale in uno professionale, l’ambizione di fare tutto da soli, perché ogni forma di collaborazione è vista come una limitazione alla propria libertà espressiva. Questo libro è, da una parte, una guida estremamente pratica e tecnica a ogni strumento a disposizione del filmmaker – dalla scrittura alla regia, dalla fotografia al montaggio, dalla produzione alla distribuzione –, ricca di informazioni su come formare un’associazione culturale, come ottenere finanziamenti e sponsorizzazioni, come scegliere la telecamera, come utilizzare i software di montaggio, come orientarsi tra i festival. Dall’altra vuole proporsi come una sorta di “trainer personale” per affrontare col giusto spirito, combattivo e intraprendente, tutte le difficoltà che inevitabilmente si presentano attorno e su un set – specie se di piccole dimensioni –, dove la parola d’ordine è una sola: l’arte di arrangiarsi.


 


Roberto Moliterni ha scritto per la tv e diverse sceneggiature presentate e premiate in vari festival nazionali (tra cui la Mostra del Cinema di Venezia, il Premio Malerba, il Sonar Script) e diretto cortometraggi e documentari. È autore di In prima classe (MUP 2011).


 


 


Indice


Introduzione: Il peggior nemico - Capitolo Primo: La scrittura - Capitolo Secondo: I fondi - Capitolo Terzo: La preparazione - Capitolo Quarto: Il set - Capitolo Quinto:Il montaggio - Capitolo Sesto: La distribuzione - Conclusioni: il miglior amico.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri con la keyword Regia:


Prossime uscite
next
Raccontare a fumetti
Di Stefano Santarelli
Il linguaggio dei comics dall’idea al disegno
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 5/10/2017
Il linguaggio dei comics dall’idea al disegno
prev
Avvisi ai naviganti
Depurazioni di Luigi Guercia
22/09/2017 -

 

Un giorno scoprii una scritta fresca fresca sul muro della scuola, mi avvicinai e lessi: “Papà Barrault (il maestro) è fesso”. Il cuore mi batté forte, lo stupore mi inchiodò lì, avevo paura. “Fesso”, non poteva trattarsi se non di una di quelle parolacce che for- micolavano nei bassi fondi del vocabolario, e che un bambino per bene non incon- tra mai; breve e brutale, aveva l’orribile semplicità degli animali più rozzi. Era già troppo averla letta: vietai a me stesso di pronunciarla, nemmeno sottovoce...

(J.P. Sartre, Le Parole)