Monologhi del teatro di oggi

A cura di Daniele Aluigi, Fabio Pasquini

Monologhi del teatro di oggi

Autori e testi dagli anni ottanta ai giorni nostri


Manuali di script  112
Uscito il 10/2008
128 pagine
Isbn: 978-88-7527-060-5
Aree: Teatro
Keyword: Drammaturgie, Recitazione

 


 


Monologhi del teatro di oggi è una finestra sulla drammaturgia contemporanea, rappresentativa di autori scelti tra coloro che dagli anni ’80 ai nostri giorni sono stati messi in scena, pubblicati, o messi in luce dai più importanti concorsi di drammaturgia. Testi della scena non solo italiana, ma anche internazionale. Ecco la grande novità del volume rispetto a quanto di simile è già stato distribuito nelle librerie: oltre sessanta monologhi tratti da commedie, drammi, tragedie, teatro di narrazione eccetera, scritti dai più importanti autori italiani e stranieri degli ultimi trent’anni. A chi è rivolto questo manuale? Ai giovani attori che vogliono preparare un provino e cimentarsi con la nuova drammaturgia che induce a sperimentare nuove dimensioni dell’interpretazione e dell’azione scenica; ai futuri drammaturghi come esplorazione e apprendimento delle nuove tendenze di scrittura teatrale; a tutti gli appassionati di scrittura in genere.


Daniele Aluigi, editor, operatore teatrale e studioso di teatro. Laureato in Lettere all’Università di Roma La Sapienza, collabora con diverse case editrici, tra cui Ubulibri, per la quale è anche stato redattore capo e direttore esecutivo del Patalogo, Dino Audino editore, dove è stato coordinatore di redazione, e Carocci editore, per il quale attualmente ricopre il ruolo di editor.


Fabio Pasquini, laureatosi in Scienze Politiche, attore di teatro e di cinema, si forma al CUT (Centro Universitario Teatrale) di Perugia e partecipa al primo Corso di Perfezionamento per attori professionisti diretto da Luca Ronconi. Ha lavorato e lavora con i più importanti registi italiani.


Leggi le recensioni: >recensione TeatroTeatro.it >recensione Teatri di vita

Indice


Presentazione di Daniele Aluigi e Fabio Pasquini Peter Asmussen. Bruciati dal ghiaccio – Isbrandt (Isbrandt) Raffaello Baldini. Zitti tutti! (Un uomo) Marco Baliani. Francesco a testa in giù (Narratrice) Massimo Bavastro. Naufragi di Don Chisciotte (Sancio) Samuel Beckett. Finale di partita (Clov) Samuel Beckett. Giorni felici (Winnie) Sergi Belbel. Forestieri (Madre) Stefano Benni. La misteriosa scomparsa di W (Vu) Thomas Bernhard. Una festa per Boris (La Buona) Thomas Bernhard. Minetti (Minetti) Michel Marc Bouchard. Il sentiero dei Passi Pericolosi (Ambroise) Ruggero Cappuccio. Il sorriso di San Giovanni (Cipriano) Roberto Cavosi. Anima errante (Sara) Ascanio Celestini. La pecora nera (Nicola) Ugo Chiti. Nero Cardinale (Francesco Maria de’ Medici) Copi. Eva Peron (Evita) Copi. Loretta Strong (Loretta Strong) Martin Crimp. Attentati alla vita di lei José Luis Alonso De Santos. Un uomo fortunato (Attore) Gioele Dix. edipo.com (Anselmo/Edipo) Davide Enia. Italia – Brasile 3 a 2 Edoardo Erba. Venditori (Brigo) Dario Fo. Morte accidentale di un anarchico (Matto) Dario Fo. Mistero buffo (Matto) Jon Fosse. E la notte canta (La Ragazza) Vittorio Franceschi. Il sorriso di Daphne (Vanni) Renato Gabrielli. Giudici (Federica) Jordi Galcerán. Parole incatenate (Lo Psicopatico) Rodrigo García. Dovevate rimanere a casa, coglioni – cinque round Frank Houtappels. Alla fine della stagione degli asparagi (Kitty) Elfriede Jelinek. Sport. Una pièce (La Signora) Sarah Kane. Psicosi delle 4 e 48 (Una donna) Bernard-Marie Koltès. Nella solitudine dei campi di cotone (Il Dealer) Bernard-Marie Koltès. Sallinger (Anna) Tony Kushner. Angels in America (Roy) Tony Kushner. Angels in America (Harper) Motti Lerner. In the Dark (Joel) Angelo Longoni. I lupi (Francesco) Claudio Magris. La mostra (Timmel) David Mamet Glengarry. Glen Ross (Roma) Giuseppe Manfridi. Prima della guerra (Donna) Stefano Massini. L’odore assordante del bianco (Theo) Juan Mayorga. Il ragazzo dell’ultimo banco (Claudio) Marc Marans. Il lavavetri (Stephane) Enzo Moscato. Pièce noire (Desiderio) Heiner Müller. Hamletmaschine (Amleto) Heiner Müller. Hamletmaschine (Ofelia) Lars Norén. Autunno e inverno (Margareta) Marco Paolini. U-238 Fausto Paravidino. Noccioline (Snappy) Harold Pinter. Il ritorno a casa (Lenny) Harold Pinter. Il bicchiere della staffa (Nicolas) Olivier Py. Teatri (Me Stesso) Mark Ravenhill. Shopping & Fucking (Mark) Ricci/Forte. Troia’s discount (Creusa) Juan Carlos Rubio. Fumo (Ana) Annibale Ruccello. Mamma. Piccole tragedie criminali (Carmela) Letizia Russo. Tomba di cani (Luther) Giuliano Scabia. Visioni di Gesù con Afrodite (Giovanni) Franco Scaldati. Occhi (Saverio) Werner Schwab. Le Presidentesse (Grete) Werner Schwab. Sterminio, ovvero Il mio fegato è senza senso (Hermann) José Sanchis Sinisterra. Frecce dell’angelo dell’oblio (Erasmo) Sam Shepard. Rock Star (Hoss) Giampaolo Spinato. Motoradiotaxi (Delta Uno) Biljana Srbljanovic. Supermarket (Leo) . Antonio Tarantino. Stabat Mater (Maria, Meri, Marì) Antonio Tarantino. La casa di Ramallah (La Figlia)


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Drammaturgie:


Altri libri con la keyword Recitazione:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
01/12/2017 -

 

Giovedì 14 dicembre alle ore 18.30 alla Casa del Cinema di Roma, si svolgerà l'incontro Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva, a cui prenderà parte Neil Landau, sceneggiatore, produttore, professore alla UCLA, autore di Showrunner e di Netflix e le altre.

 

Lo sviluppo tecnologico ha determinato una rivoluzione nell’offerta e nella fruizione di contenuti televisivi: è il pubblico ad avere sempre più potere e a decidere autonomamente cosa guardare, quando e attraverso quali mezzi. In uno scenario che richiede alta competitività, sono i contenuti a tenere gli spettatori incollati agli schermi. 

Servono sceneggiatori preparati, ma anche produttori e direttori di rete che con capacità visionaria ribaltino i modelli televisivi tradizionali e diano spazio alle “storie”, riconoscendone il valore.

L'incontro alla sala Deluxe della Casa del Cinema approfondirà dunque il dibattito su differenze di produzione tra serialità americana e serialità italiana, sulle competenze e il ruolo dello sceneggiatore in Italia e sugli elementi che determinano il successo di una serie televisiva, avviato a marzo 2016.

Insieme a Landau, interverranno Barbara Petronio (coautrice di Romanzo Criminale – la serie e di Suburra: la serie, primo prodotto italiano Netflix) e Stefano Sardo (coautore di 1992 e di 1993), moderati da Guido Fiandra.

Vi aspettiamo!