Espressionismo tedesco

Pier Giorgio Tone

Espressionismo tedesco

La breve grande stagione del cinema degli anni Venti analizzata nei suoi procedimenti tecnico-formali


Manuali di script  125
Uscito il 09/2009
144 pagine
Isbn: 978-88-7527-079-7
Aree: Cinema
Keyword: Storia, teorie e monografie

 


 


 


 


Il film espressionista tedesco, per la ricchezza del suo immaginario e l’ampio ventaglio delle sue soluzioni formali, rappresenta indubbiamente uno dei momenti più significativi nella storia del cinema. Inaugurata nel 1920 da Il gabinetto del dottor Caligari, quella del cinema espressionista è una “stagione” breve, ma eccezionalmente feconda, che produce film capaci di coniugare produttivamente spettacolo e ricerca, destinati ad affascinare parecchi registi successivi e a penetrare profondamente nell’immaginario collettivo. Ma come si presenta propriamente il cinema espressionista? Quali sono le sue figure tematiche? E, soprattutto, qual è la cifra stilistica di questo cinema? A tali domande intende rispondere questo libro, che servendosi di strumenti critici qualificati analizza immagini e sequenze esemplari tratte da film di culto come Il gabinetto del dottor Caligari, Il Golem, Nosferatu, Von Morgens bis Mitternachts, Genuine, Delitto e castigo, Schatten. Un’indagine a tutto campo, che fa emergere la nervatura problematica e la cifra stilistica di un cinema legato a un nuovo modo di concepire la regia e profondamente radicato nell’orizzonte della modernità, di cui rivela il lato oscuro e inquietante. Una riflessione originale e avvincente, che coglie appieno la rilevanza simbolica e la ricchezza significante dell’immagine filmica espressionista, la cui forte configurazione intensiva racchiude una nuova idea del visibile e, al tempo stesso, una Weltanschauung assolutamente originale.


Pier Giorgio Tone, studioso di estetica e storia del cinema, autore di saggi sul cinema tedesco degli anni Venti, di monografie su Murnau e Dreyer e curatore dell’edizione italiana di Expressionismus und Film di Rudolf Kurtz.

Indice


Introduzione; Capitolo Primo: Un cinema dell'irrealtà; Capitolo Secondo: Forma, linguaggio, stili; Appendice; Bibliografia essenziale.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri con la keyword Storia, teorie e monografie:


Prossime uscite
next
Il mestiere della regia
Di Katie Mitchell. A cura di Federica Mazzocchi
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 9/11/2017
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
Netflix e le altre. La rivoluzione delle tv digitali
Di Neil Landau
La nuova "età dell’oro" della televisione: parlano produttori e showrunner
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 2/11/2017
La nuova "età dell’oro" della televisione: parlano produttori e showrunner
prev
Avvisi ai naviganti
Raccontare a fumetti - Introduzione
12/10/2017 -

 

Creare è senza dubbio una delle principali peculiarità umane. Un istinto primario, una necessità irrinunciabile, che nasce dal bisogno di immortalità. Dall’impossibilità di accettare la nostra finitezza, il nostro limite più profondo. Per questo facciamo figli, erigiamo cattedrali, costruiamo città, realizziamo opere d’arte. Per restare. Per esserci anche oltre di noi. Per superare i limiti che la natura ci impone. E creare è sempre un atto d’amore.