Preparare un film

Myrl A. Schreibman
A cura di Guido Fiandra
Traduzione di Roberto De Buoi

Preparare un film

Dallo spoglio dello script alla postproduzione: un cult book dell’UCLA


Manuali di script  149
Uscito il 06/2012
192 pagine
Isbn: 9788875272142
Aree: Cinema

 


 


 


 


 


Preparare un film ha, per i professionisti ai quali è destinato, una valenza paragonabile a quella del metodo Stanislavskij per gli attori. Schreibman porta il lettore all’interno del processo produttivo cinematografico e televisivo, trattando la regia in tutti i suoi risvolti: dai capitoli in cui affronta gli aspetti più tecnici del linguaggio – le scelte relative al posizionamento e ai movimenti della macchina da presa, la composizione dell’inquadratura, l’uso delle ottiche e così via – a quelli in cui approfondisce quella vasta area che occupa il 90% del lavoro di chi deve girare un film. Attraverso il racconto della sua ricca esperienza personale, l’autore spiega ai lettori come trovare un equilibrio tra disciplina e flessibilità, come essere registi creativi e allo stesso tempo uomini d’affari, manager, artisti e psicologi, capaci di curare i delicati rapporti tra le diverse figure che lavorano nelle produzioni cinematografiche e televisive: da quello fondamentale con il produttore a quelli con lo sceneggiatore, con il direttore della fotografia, con gli attori, con il montatore e via via tutti gli altri componenti della troupe. Mette in evidenza che, solo se il regista saprà creare un clima di fiducia, tutti si sentiranno partecipi del progetto, esprimeranno appieno la loro creatività e metteranno il loro totale impegno. Come diceva Sidney Lumet quando cominciava un nuovo lavoro, «facciamo tutti lo stesso film».


Spaziando dall’analisi della sceneggiatura alla direzione degli attori alla postproduzione, il volume affianca la teoria alla pratica e offre spunti ed esempi tratti dall’esperienza concreta, tesi ad arricchire e a potenziare la conoscenza sia di chi ha frequentato scuole di cinema, sia di chi ha una formazione da autodidatta, sia dell’appassionato che voglia comprendere come agisce la macchina creativo-produttiva della sua arte preferita, il cinema.


Myrl A. Schreibman è produttore, regista e professore universitario presso il Dipartimento di Cinema, televisione e media digitali della UCLA. Scrive per Student FilmmakersMovieMaker. È membro della Directors Guild of America, della Producers Guild of America e della University Film and Video Association.


 


 


 


 


Dicono del libro


-Gil Cates


-Robert Rosen


-Tom Denove


-Eyan C.G. Schreibman


Altri libri dell'area Cinema:


Prossime uscite
next
Il mestiere della regia
Di Katie Mitchell. A cura di Federica Mazzocchi
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 9/11/2017
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
Netflix e le altre. La rivoluzione delle tv digitali
Di Neil Landau
La nuova "età dell’oro" della televisione: parlano produttori e showrunner
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 2/11/2017
La nuova "età dell’oro" della televisione: parlano produttori e showrunner
prev
Avvisi ai naviganti
Raccontare a fumetti - Introduzione
12/10/2017 -

 

Creare è senza dubbio una delle principali peculiarità umane. Un istinto primario, una necessità irrinunciabile, che nasce dal bisogno di immortalità. Dall’impossibilità di accettare la nostra finitezza, il nostro limite più profondo. Per questo facciamo figli, erigiamo cattedrali, costruiamo città, realizziamo opere d’arte. Per restare. Per esserci anche oltre di noi. Per superare i limiti che la natura ci impone. E creare è sempre un atto d’amore.