Grammatica del palcoscenico

Massimo Navone

Grammatica del palcoscenico

Introduzione pratica all’arte della recitazione


Manuali di script  185
Uscito il 10/2016
112 pagine
Isbn: 9788875273354
Aree: Teatro
Keyword: Recitazione

 


 


 


 


 


Questo manuale è dedicato a tutti gli aspiranti attori e registi che muovono i primi passi sul palcoscenico e agli insegnanti che hanno l’importante compito di guidarli nelle delicate fasi iniziali della formazione teatrale. Propone un percorso graduale di collaudati esercizi di base, accompagnati dalle indicazioni necessarie alla loro pratica e dalle domande da porsi per analizzarne gli esiti.
La consapevolezza della propria presenza scenica e delle sue potenzialità espressive è al centro dell’interesse di ogni argomento trattato e dei rispettivi esercizi. Nel manuale viene inoltre dedicato uno spazio particolare ai meccanismi che agganciano    lo    sguardo    dello    spettatore    all’ azione    dell’ attore,    in    rapporto    al tempo e allo spazio della rappresentazione. Si tratta di un argomento spesso sottovalutato a favore di un’esclusiva concentrazione sulle problematiche dell’attore in rapporto a se stesso e alla scena da recitare, ma la conquista dell’attenzione del pubblico, destinatario/complice di qualunque azione teatrale, è il compito principale da affrontare nelle prime fasi della formazione di ogni attore e regista, perché comporta implicazioni di dinamica e d’immaginario fondamentali.



Massimo Navone, regista e drammaturgo, è stato per dieci anni direttore della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano, dove insegna recitazione e regia. Nell’ambito della formazione ha ideato importanti progetti di scambio internazionale tra cui il Festival della Giovane Regia Milano-San Pietroburgo, la Finestra sulla drammaturgia tedesca, Il Teatro di Dario Fo e Franca Rame per le Nuove Generazioni. Come regista ha diretto numerosi spettacoli teatrali in Italia e all’estero e collaborato a programmi televisivi e radiofonici per la Rai e la RTSI.


 


 


 


 


Questo manuale è dedicato a tutti gli aspiranti attori e registi che muovono i primi passi sul palcoscenico e agli insegnanti che hanno l’importante compito di guidarli nelle delicate fasi iniziali della formazione teatrale. Propone un percorso graduale di collaudati esercizi di base, accompagnati dalle indicazioni necessarie alla loro pratica e dalle domande da porsi per analizzarne gli esiti.
La consapevolezza della propria presenza scenica e delle sue potenzialità espressive è al centro dell’interesse di ogni argomento trattato e dei rispettivi esercizi. Nel manuale viene inoltre dedicato uno spazio particolare ai meccanismi che agganciano    lo    sguardo    dello    spettatore    all’ azione    dell’ attore,    in    rapporto    al tempo e allo spazio della rappresentazione. Si tratta di un argomento spesso sottovalutato a favore di un’esclusiva concentrazione sulle problematiche dell’attore in rapporto a se stesso e alla scena da recitare, ma la conquista dell’attenzione del pubblico, destinatario/complice di qualunque azione teatrale, è il compito principale da affrontare nelle prime fasi della formazione di ogni attore e regista, perché comporta implicazioni di dinamica e d’immaginario fondamentali.


Massimo Navone, regista e drammaturgo, è stato per dieci anni direttore della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano, dove insegna recitazione e regia. Nell’ambito della formazione ha ideato importanti progetti di scambio internazionale tra cui il Festival della Giovane Regia Milano-San Pietroburgo, la Finestra sulla drammaturgia tedesca, Il Teatro di Dario Fo e Franca Rame per le Nuove Generazioni. Come regista ha diretto numerosi spettacoli teatrali in Italia e all’estero e collaborato a programmi televisivi e radiofonici per la Rai e la RTSI.


 


Leggi qui la recensione di Teatro.it.


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Recitazione:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
01/12/2017 -

 

Giovedì 14 dicembre alle ore 18.30 alla Casa del Cinema di Roma, si svolgerà l'incontro Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva, a cui prenderà parte Neil Landau, sceneggiatore, produttore, professore alla UCLA, autore di Showrunner e di Netflix e le altre.

 

Lo sviluppo tecnologico ha determinato una rivoluzione nell’offerta e nella fruizione di contenuti televisivi: è il pubblico ad avere sempre più potere e a decidere autonomamente cosa guardare, quando e attraverso quali mezzi. In uno scenario che richiede alta competitività, sono i contenuti a tenere gli spettatori incollati agli schermi. 

Servono sceneggiatori preparati, ma anche produttori e direttori di rete che con capacità visionaria ribaltino i modelli televisivi tradizionali e diano spazio alle “storie”, riconoscendone il valore.

L'incontro alla sala Deluxe della Casa del Cinema approfondirà dunque il dibattito su differenze di produzione tra serialità americana e serialità italiana, sulle competenze e il ruolo dello sceneggiatore in Italia e sugli elementi che determinano il successo di una serie televisiva, avviato a marzo 2016.

Insieme a Landau, interverranno Barbara Petronio (coautrice di Romanzo Criminale – la serie e di Suburra: la serie, primo prodotto italiano Netflix) e Stefano Sardo (coautore di 1992 e di 1993), moderati da Guido Fiandra.

Vi aspettiamo!