Coreografia e narrazione

Susan Leigh Foster

Coreografia e narrazione

Corpo, danza e società dalla pantomima a Giselle


Manuali di script  43
Uscito il 06/2004
336 pagine
Note: Traduzione di Alessia Polli. Rivista da Clelia Falletti
Isbn: 8886350937
Aree: Teatro
Keyword: Storia, teorie e monografie

 


 


 


L'autrice traccia lo sviluppo della storia del balletto francese dalla pantomima teatrale del primo Settecento attraverso le feste della Rivoluzione fino ai ben noti balletti romantici La Sylphide e Giselle. Prende in esame i cambiamenti della concezione del corpo danzante, nel momento in cui il balletto si separa dall'opera ed emerge come una forma d'arte autonoma proprio durante quel periodo turbolento della storia francese. Avvicinandosi alla coreografia come teoria, mostra come le scelte coreografiche siano parte integrante della costruzione di identità corporee individuali, sessuate e sociali. "Imponente opera di sapere, questo studio usa il concetto di un corpo culturalmente costruito e storicamente determinato pre trascendere confini disciplinari come quelli della storia della medicina, dell'educazione fisica, delle pratiche della moda, dell'etichetta e del comportamento, della scienza e l'arte di rappresentare le passioni, allo scopo di portare in luce valori pervasivi nei confronti del corpo e i mitamenti in questi valori nel corso del tempo." (Library Journal)


Susan Leigh Foster è docente al Dipartimento di Danza dell'Università di California, Riverside. Coreografa e studiosa, è autrice di importanti saggi teorici e storici, trai i quali Reading Dancing: Bodies and Subjects in Contemporary American Dance (1986) e Dances that describe themselves. The improvised Choreography of Richard Bull (2002) e curatrice di Coreographing History (1995) e Corporealities. Dancing Knowledge, Culture anda Power (1996).

Indice


Prefazione; Introduzione: Il non-corpo di Pigmalione e il corpo della danza; Capitolo Primo: Gesti originari. Interludio: La sponda erbosa; Capitolo Secondo: Tele e macchine in scena. Interludio: Come trapela l'intrigo; Capitolo Terzo: Narrare la passione e il valore. Interludio: Il duello; Capitolo Quarto: Governare il corpo. Interludio: Il messaggio magicamente inscritto; Capitolo Quinto: Desideri fugaci. Interludio: Fare festa - guardare fisso; Conclusioni: I corpi del balletto e il corpo della narrazione; Appendice; Indice dei nomi; Bibliografia.


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Storia, teorie e monografie:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
01/12/2017 -

 

Giovedì 14 dicembre alle ore 18.30 alla Casa del Cinema di Roma, si svolgerà l'incontro Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva, a cui prenderà parte Neil Landau, sceneggiatore, produttore, professore alla UCLA, autore di Showrunner e di Netflix e le altre.

 

Lo sviluppo tecnologico ha determinato una rivoluzione nell’offerta e nella fruizione di contenuti televisivi: è il pubblico ad avere sempre più potere e a decidere autonomamente cosa guardare, quando e attraverso quali mezzi. In uno scenario che richiede alta competitività, sono i contenuti a tenere gli spettatori incollati agli schermi. 

Servono sceneggiatori preparati, ma anche produttori e direttori di rete che con capacità visionaria ribaltino i modelli televisivi tradizionali e diano spazio alle “storie”, riconoscendone il valore.

L'incontro alla sala Deluxe della Casa del Cinema approfondirà dunque il dibattito su differenze di produzione tra serialità americana e serialità italiana, sulle competenze e il ruolo dello sceneggiatore in Italia e sugli elementi che determinano il successo di una serie televisiva, avviato a marzo 2016.

Insieme a Landau, interverranno Barbara Petronio (coautrice di Romanzo Criminale – la serie e di Suburra: la serie, primo prodotto italiano Netflix) e Stefano Sardo (coautore di 1992 e di 1993), moderati da Guido Fiandra.

Vi aspettiamo!