Grey's Anatomy

Giorgio Glaviano

Grey's Anatomy

Anatomia di una serie di culto


Ricerche 18
Uscito il 04/2008
128 pagine
Isbn: 9788875270490
Aree: Media, Televisione
Keyword: Tv

 


 


 


“Ognuno di voi arriva qui pieno di speranza, vuole scendere in campo. Un mese fa, alla facoltà di medicina, i vostri professori erano medici, oggi i medici siete voi. I sette anni da specializzandi in chirurgia saranno i migliori e i peggiori per voi. Verrete messi sotto pressione. Guardatevi intorno, salutate la concorrenza. Otto cambieranno specializzazione; a cinque verrà l’esaurimento; a due sarà chiesto di andarsene. Questo è il punto di partenza, la vostra arena. La vostra partita dipende da voi.” Queste non sono solo le famose parole con cui il primario del Seattle Grace accoglie i suoi specializzandi il primo giorno di internato, ma sono anche una vera e propria dichiarazione del concept di Greys Anatomy, una delle serie di maggior successo degli ultimi anni, l’unica a rivaleggiare negli ascolti con la corazzata C.S.I. Le tre stagioni finora andate in onda raccontano le vite di cinque specializzandi in chirurgia nella clinica universitaria più prestigiosa degli Stati Uniti, il Seattle Grace Hospital. Meredith la romantica, George il timido, Izzie la sensibile, Alex il cinico e Cristina l’arrivista, tutti freschi di università, lottano per diventare i cardiologi e i neurochirughi del futuro. Non sarà facile, ma giorno dopo giorno i nostri eroi capiranno che per diventare degli infallibili chirurghi, bisogna prima crescere e diventare uomini e donne. Il libro analizza la struttura e i meccanismi della serie, dissezionando in modo dettagliato le prime due puntate, e attraverso un breve viaggio nella storia del medical drama, cerca di spiegare in cosa consiste la novità di Greys Anatomy e le ragioni del suo successo. Il testo contiene in appendice un’intervista a Shonda Rhimes, la creatrice della serie, e alcuni post tratti dal suo blog “Grey’s Matter”; infine le sinossi degli episodi e la raccolta delle voci fuori campo di Meredith.


Giorgio Glaviano, nato a Palermo. Sceneggiatore e coautore del libro Lost e i suoi segreti (Dino Audino editore)


Leggi la recensione di Nonsolocinema.it: recensione

Indice


Introduzione; Capitolo Primo: Il genere; Capitolo Secondo: La struttura; Capitolo Terzo: Il tema; Capitolo Quarto: Il sistema dei segreti; Capitolo Quinto: Analisi delle prime due puntate; Appendici; Bibliografia.


Altri libri dell'area Media:


Altri libri dell'area Televisione:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di una docente:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»