Ultime uscite
News
12/05/2017
Il 1 e il 2 luglio torna a Roma la coach delle star di Hollywood Ivana Chubbuck, autrice di Il potere dell'attore. Cliccando qui trovate tutte le informazioni sull'artista,…
10/05/2017
Il 13 e il 14 maggio presso Base Teatro – in via Veniero 41 a Milano – si svolgerà l'ultimo dei seminari che Carlos Maria Alsina, autore…
10/05/2017
Dal 9 maggio al 28 giugno torna il Festival Inventaria, una festa per tutti gli amanti del teatro. Qui tutte le informazioni.…
08/05/2017
Leggete qui la recensione di Massimiliano Craus a "Manuale di danza dell'800" di Fabio Mollica, pubblicata sul numero di maggio di Danzasì.…
In evidenza
Chi era Stella Adler?
20/09/2017 -

 


Donna eccezionale, dal talento innato e dalla personalità magnetica, Stella Adler è stata la più grande insegnante di recitazione del XX secolo. Ha formato generazioni di attori, tra cui Marlon Brando, Robert de Niro, Elizabeth Taylor e Judy Garland; nel 2000 Howard Kissel ha raccolto gli appunti e le registrazioni delle lezioni di Adler e li ha riuniti, creando l’Arte della recitazione.

Offerte
prev
Di Isadora Duncan. A cura di Patrizia Veroli
            Questo volume raccoglie la maggior parte dei testi scritti da Isadora Duncan, l’artista americana che all’alba del Novecento ha aperto una strada nuova alla danza, come pratica corporea e arte del movimento. Si tratta di testi ideati per conferenze, interviste o articoli: talora sono lunghi e strutturati, come il celeberrimo La danza del futuro, talora sono più brevi e concisi, quasi appunti dettati alle allieve. Sempre, tuttavia, si irradia
L'esperienza della Motion Bank nel progetto multidisciplinare di Forsythe
              AVVERTENZA Il libro è corredato da materiali extra consultabili attraverso questa pagina. I materiali extra sono indicati all'interno del testo cartaceo dal simbolo {☞} seguito dal nome del contenuto. Cliccando sul bottone "Materiali del libro" di questa pagina si accede all'elenco completo dei materiali.   Questo libro è il risultato di un’esperienza di ricerca contestualizzata all’interno della
A cura di Concetta Lo Iacono
da Noverre a Pina Bausch
          “Danzatore” e “attore” sono termini che evocano tradizioni e istituzioni teatrali, culture e contesti diversi. Individuando momenti storici di particolare rilievo – dal ballet d’action di Noverre al Tanztheater di Pina Bausch – si pone la questione della separazione fra teatro e danza, accogliendo la sfida di artisti nella ricerca ancora viva di “ciò che muove gli uomini e non il modo in cui si muovono”.
Di Silvia Perelli, Maura Valiserra
Manuale pratico e teorico per lezioni a bambini dai 4 ai 9 anni
            Questo manuale è diretto a chi si rivolge ai piccolissimi attraverso lezioni di propedeutica, a chi intende approfondire il legame che la danza può avere con la musica, a chi ha già lavorato con Insegnare danza ai bambini e intende proseguire con le nostre proposte rivolte ai cicli successivi e, infine, a tutti coloro che già insegnano e vogliono confrontare il loro metodo con quello da noi illustrato. Alla parte teorica si aggiunge quella pratica,
Di Loïe Fuller. Prefazione di Elisa Guzzo Vaccarino. Traduzione di Pietro Dattola
Memorie di un mito della danza moderna
        Loïe Fuller è stata, prima di Isadora Duncan, la più famosa danzatrice americana a diventare una grande star in Europa. Come racconta in questo libro – finora inedito in Italia e uscito giusto un secolo fa, nel 1913 –, a trent’anni fu scritturata a Parigi al Folies-Bergère e divenne in pochissimo tempo uno dei miti della Belle Époque. Questa autobiografia è importante non solo per il racconto di quegli anni gloriosi in cui anche Toulouse-Lautrec
Di Susan Leigh Foster
Corpo, danza e società dalla pantomima a Giselle
      L'autrice traccia lo sviluppo della storia del balletto francese dalla pantomima teatrale del primo Settecento attraverso le feste della Rivoluzione fino ai ben noti balletti romantici La Sylphide e Giselle. Prende in esame i cambiamenti della concezione del corpo danzante, nel momento in cui il balletto si separa dall'opera ed emerge come una forma d'arte autonoma proprio durante quel periodo turbolento della storia francese. Avvicinandosi alla coreografia come teoria, mostra
Di Fabio Mòllica
Passi e figure delle danze di società
              Questo volume costituisce il primo manuale completo e preciso per la comprensione e la realizzazione di passi e figure delle danze di società di tradizione ottocentesca. Dallo studio dei manuali dei maestri di ballo dell’800 si è giunti a una sistematizzazione che consente di creare un linguaggio coreografico fondato sullo studio del passato, ma che proietta nel presente e nel futuro una cultura di danza organicamente strutturata.
Di Elisa Guzzo Vaccarino
Balanchine, Cunningham, Forsythe
            Il libro è dedicato alla danza teatrale contemporanea come disciplina a pieno titolo, autonoma nella sua ragion d’essere, arte della mente e del corpo. In un panorama italiano solitamente attento alla danza moderna e ai suoi pionieri, al teatrodanza di Pina Bausch, all’universo espressivo di Carolyn Carlson e ultimamente alla performance, la “danza-danza”, cioè la “danza pura”, non è stata molto presente nelle
A cura di Roberto Ciancarelli
Ricerche e sperimentazioni del ritmo nel teatro e nella danza del Novecento. Antologia di testi
        Questo libro ripercorre le ricerche che i maestri della scena del Novecento hanno dedicato ai principi del ritmo. Gli scritti dei padri fondatori della regia e dei pionieri della danza moderna, in cui il ritmo viene valorizzato come la fonte segreta che consente scoperte e trasformazioni sceniche, danno conto di una “scienza del ritmo” elaborata e tradotta in efficaci applicazioni pratiche, in articolazioni tecniche che interessano i diversi livelli della
Di Isadora Duncan. Prefazione di Eugenia Casini Ropa
Autobiografia di una grande pioniera della danza moderna
        “L’alone leggendario e scandalistico che si è addensato per molti decenni, in vita e in morte, intorno alla figura di Isadora Duncan, ha offuscato tuttavia fino ai giorni nostri tanto la realtà storica della sua biografia quanto la portata artistica e culturale della sua opera. Gli episodi trasgressivi e tragici della sua esistenza, così come i suoi piedi nudi e le tuniche alla greca, sono stati e sono ancora molto più familiari
next
L’arte della danzaChoreographic bodiesIl danzatore attoreInsegnare danzaUna vita da danzatriceCoreografia e narrazioneManuale di danza dell’800La danza d'arteIl ritmo come principio scenicoLa mia vita
Prossime uscite
next
Il mestiere della regia
Di Katie Mitchell. A cura di Federica Mazzocchi
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 9/11/2017
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
Netflix e le altre. La rivoluzione delle tv digitali
Di Neil Landau
La nuova "età dell’oro" della televisione: parlano produttori e showrunner
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 2/11/2017
La nuova "età dell’oro" della televisione: parlano produttori e showrunner
prev
Avvisi ai naviganti
Raccontare a fumetti - Introduzione
12/10/2017 -

 

Creare è senza dubbio una delle principali peculiarità umane. Un istinto primario, una necessità irrinunciabile, che nasce dal bisogno di immortalità. Dall’impossibilità di accettare la nostra finitezza, il nostro limite più profondo. Per questo facciamo figli, erigiamo cattedrali, costruiamo città, realizziamo opere d’arte. Per restare. Per esserci anche oltre di noi. Per superare i limiti che la natura ci impone. E creare è sempre un atto d’amore.