Fare webserie

Chiara Bressa

Fare webserie

La nuova frontiera del filmare in modo indipendente: teoria e prassi


Taccuini 43
Uscito il 07/2015
143 pagine
Isbn: 9788875272883
Aree: Media

 


 


 


 


 


Questo è il primo libro dedicato alla serialità sul web a uscire sul mercato italiano. Fino alla fine del secolo scorso, produrre fiction seriale era impresa possibile solo per la tv generalista. Oggi non è più così. L’esplosione mondiale del web e dei suoi canali distributivi, YouTube in testa, permette alla fiction di arrivare a costo zero a milioni di utenti, potenziali consumatori. Da qui la nascita del fenomeno seriale concepito e prodotto appositamente per il web. Fare webserie si occupa di questo. La prima parte racconta come è nato e come si è sviluppato il mondo della webserialità, quali sono i suoi generi, i suoi successi, i suoi eventi. La seconda parte, attraverso analisi, interviste e testimonianze di chi le ha fatte, spiega come realizzare webserie: espone il cosa e il come si fa fase per fase, dall’ideazione alla promozione, passando per la ricerca dei fondi, l’interazione con gli spettatori, la diffusione online e tanto altro.



Chiara Bressa, laureata in Comunicazione, Innovazione, Multimedialità all’Università di Pavia, è una studiosa di comunicazione esperta del fenomeno webseriale, al quale ha dedicato il blog worldwidewebserie.

Indice


Parte prima – Di cosa parliamo quando parliamo di webserie Capitolo primo - Cos’è una webserie? - Capitolo secondo - La storia delle webserie - Capitolo terzo - Le webserie italiane - Capitolo quarto - Le webserie on e offline - Capitolo quinto -  Oltre l’intrattenimento


Parte seconda – Fare una webserie Capitolo sesto - La pre-produzione - Capitolo settimo - La produzione - Capitolo ottavo - La post-produzione - Capitolo nono - Promozione e diffusione - Conclusioni - Appendice - I festival delle webserie



Altri libri dell'area Media:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di una docente:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»