Viaggio nel bosco narrativo

John Yorke
Traduzione di Alfredo Agostini

Viaggio nel bosco narrativo

Come funzionano le grandi storie e soprattutto perché


Manuali di script  187
Uscito il 02/2017
Isbn: 9788875273446
Aree: Narrativa, Scrittura
Keyword: Storia, teorie e monografie

 


 


 


 


 


 


Tutti amiamo le storie. Ma perché le raccontiamo? E perché tutte le storie funzionano in un modo stranamente simile? L’autore ci fa fare un viaggio nel cuore dello storytelling, rivelando che c’è davvero un modello comune alle varie strutture narrative, un modello che riecheggia il viaggio nel bosco raccontato nelle favole e che, come tutte le grandi arti, proviene dal profondo. Dai miti ai blockbuster, Yorke arriva alle radici delle storie che sono attorno a noi, ogni giorno.
Questo libro spiega proprio perché la struttura di ogni storia è inevitabilmente legata – nella composizione (tecniche/strumenti) e nella fruizione (apprezzamento/delusione) – alla natura umana. Esiste una circolarità tra le motivazioni degli autori e il punto di vista del pubblico che è anche reiterazione di uno schema narrativo. La comprensione di tale schema determina l’efficacia o meno non solo di una storia cinematografica ma di qualsiasi forma di espressione, dall’arte figurativa alla pubblicità.



John Yorke, produttore e dirigente televisivo britannico, lavora per la BBC. Come direttore di Channel Four e responsabile della produzione di fiction per la tv pubblica britannica, ha contribuito al successo di numerosi prodotti come la serie Life On Mars. Nel 2005 ha fondato la BBC Writers’ Academy, che da un decennio forma autori televisivi di successo. Insegna Lingua e Letteratura Inglese presso l’Università di Newcastle-upon-Tyne.


Altri libri dell'area Narrativa:


Altri libri dell'area Scrittura:


Altri libri con la keyword Storia, teorie e monografie:


Prossime uscite
next
Raccontare a fumetti
Di Stefano Santarelli
Il linguaggio dei comics dall’idea al disegno
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 5/10/2017
Il linguaggio dei comics dall’idea al disegno
prev
Avvisi ai naviganti
Depurazioni di Luigi Guercia
22/09/2017 -

 

Un giorno scoprii una scritta fresca fresca sul muro della scuola, mi avvicinai e lessi: “Papà Barrault (il maestro) è fesso”. Il cuore mi batté forte, lo stupore mi inchiodò lì, avevo paura. “Fesso”, non poteva trattarsi se non di una di quelle parolacce che for- micolavano nei bassi fondi del vocabolario, e che un bambino per bene non incon- tra mai; breve e brutale, aveva l’orribile semplicità degli animali più rozzi. Era già troppo averla letta: vietai a me stesso di pronunciarla, nemmeno sottovoce...

(J.P. Sartre, Le Parole)