L'arte della scrittura drammaturgica

Lajos Egri
Prefazione di Stefano Reali
Traduzione di Roberto Gagnor, Olimpia Medici

L'arte della scrittura drammaturgica

«Il migliore libro mai scritto sulla materia, e io ce li ho tutti» (Woody Allen)


Manuali di script  38
Uscito il 01/2009
192 pagine
Note: TERZA EDIZIONE
Isbn: 9788886350853
Aree: Cinema, Scrittura, Teatro
Keyword: Drammaturgie, Sceneggiatura

 


 


 


È la prima volta che leggo un libro che mi dice perché un play non funzionerà in scena, e tutto questo molto tempo prima che io abbia firmato contratti con artisti ben pagati e che abbia messo in moto una produzione che mi costerà quanto una villa a Long Island.


Gilbert Miller, produttore teatrale


Continuo a pensare che sia il libro più stimolante, il migliore mai scritto sulla materia, e io ce li ho tutti. 


Woody Allen, regista e sceneggiatore


Lajos Egri, ungherese trapiantato a New York negli anni Trenta, ha fatto parte di quella generazione di immigrati europei che hanno contribuito a fare grande il cinema americano. Scrittore e regista teatrale, ma soprattutto didatta, fu il primo ad affrontare il problema dell'analizzare e scrivere un copione in maniera strutturale ma senza regole né formule. Il libro, pubblicato nel 1942, divenne immediatamente un cult book, testo base allora come ancora oggi nelle cattedre di scrittura creativa di tutte le principali università americane, da Yale ad Harvard a Stanford, dalla Columbia di New York all'UCLA di Los Angeles, dopo la Poetica di Aristotele, è rimasto il libro più citato e apprezzato da tutti i grandi didatti della scrittura cinematografica, da Robert McKee a Linda Seger e da grandi registi come Jane Campion, Martin Scorsese e Woody Allen.


 


Lajos Egri (1888-1967), scrittore, regista teatrale e didatta di grande fama. Nel 1965, ha approfondito lo studio del personaggio per la scrittura drammaturgica con il libro The art of creative writing, tradotto in italiano come L'arte del personaggio (Dino Audino editore, 2010).

Indice


Prefazione all'edizione italiana; Prefazione; Capitolo Primo: La premessa; Capitolo Secondo: Il personaggio; Capitolo Terzo: Il conflitto; Capitolo Quarto: Generale - ovvero altri spunti di riflessione sulla drammaturgia; Conclusioni.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri dell'area Scrittura:


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Drammaturgie:


Altri libri con la keyword Sceneggiatura:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
01/12/2017 -

 

Giovedì 14 dicembre alle ore 18.30 alla Casa del Cinema di Roma, si svolgerà l'incontro Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva, a cui prenderà parte Neil Landau, sceneggiatore, produttore, professore alla UCLA, autore di Showrunner e di Netflix e le altre.

 

Lo sviluppo tecnologico ha determinato una rivoluzione nell’offerta e nella fruizione di contenuti televisivi: è il pubblico ad avere sempre più potere e a decidere autonomamente cosa guardare, quando e attraverso quali mezzi. In uno scenario che richiede alta competitività, sono i contenuti a tenere gli spettatori incollati agli schermi. 

Servono sceneggiatori preparati, ma anche produttori e direttori di rete che con capacità visionaria ribaltino i modelli televisivi tradizionali e diano spazio alle “storie”, riconoscendone il valore.

L'incontro alla sala Deluxe della Casa del Cinema approfondirà dunque il dibattito su differenze di produzione tra serialità americana e serialità italiana, sulle competenze e il ruolo dello sceneggiatore in Italia e sugli elementi che determinano il successo di una serie televisiva, avviato a marzo 2016.

Insieme a Landau, interverranno Barbara Petronio (coautrice di Romanzo Criminale – la serie e di Suburra: la serie, primo prodotto italiano Netflix) e Stefano Sardo (coautore di 1992 e di 1993), moderati da Guido Fiandra.

Vi aspettiamo!