Impro

Keith Johnstone
A cura di Paolo Asso
Traduzione di Paolo Asso

Impro

Un grande classico della saggistica teatrale


Manuali di script  52
Uscito il 10/2004
192 pagine
Isbn: 9788875271589
Aree: Teatro
Keyword: Recitazione

 


 


 


 


 


Impro è il più celebre testo sull'improvvisazione ed è ormai un classico della saggistica teatrale. Pubblicato sul mercato di lingua anglosassone nel 1979, il libro rappresenta il frutto della lunga esperienza pionieristica dell'autore nel campo della creatività scenica e drammaturgica. Contiene esercizi e descrizioni di tecniche di grande efficacia per liberare la capacità di improvvisare. Il tutto esemplificato in una vasta gamma di situazioni che vanno dalla libera invenzione scenica all'invenzione drammatica e letteraria, fino alla scrittura automatica, all'uso delle maschere e alla trance. Impro è la cronaca appassionata di un risveglio creativo, e contemporaneamente un percorso ragionato che appare ancora oggi sorprendente e ricco di spunti pratici e di illuminanti definizioni teoriche. Ed è un paradossale e provocatorio contributo allo studio del training attoriale.


Keith Johnstone, inglese, ha iniziato la sua ricerca al Royal Court Theatre di Londra nel decennio 1956/66, sviluppando le sue tecniche in modo estremamente pragmatico, e facendole confluire presto nella fondazione di due compagnie di improvvisatori, il Theatre Machine prima e il Loose Moose Theatre dopo. Oggi sono diffuse in tutto il mondo le forme di competizione tra squadre di attori da lui inventate. Prima fra tutte il Theatresports, in cui il pubblico è chiamato ad assegnare un punteggio e a partecipare attivamente all'invenzione di una vera e propria partita tra due contrapposte formazioni di improvvisatori, con tanto di regole e arbitro.

Indice


Prefazione di Paolo Asso; Capitolo Primo: Note su me stesso; Capitolo Secondo: Status; Capitolo Terzo: Spontaneità; Capitolo Quarto: Capacità narrative; Capitolo Quinto: Maschere e trance; Appendice.


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Recitazione:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di una docente:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»