Il paradosso dell'attore

Denis Diderot

Il paradosso dell'attore

Voci e volti dello spettacolo 12
Uscito il 11/2014
96 pagine
Isbn: 9788875272838
Aree: Teatro
Keyword: Recitazione

 


 


 


 


 


 


 


Denis Diderot, una delle grandi menti dell’Illuminismo, ideatore e fondatore dell’Encyclopédie, tra le sue molteplici attività e interessi ebbe un amore per il teatro che durò tutta la vita e che lo portò a scrivere e mettere in scena, con alterna fortuna, diversi drammi. Ma il suo capolavoro, in questo campo, consiste nel Paradoxe sur le comédien, all’epoca (1770-1773) la più importante teorizzazione sull’arte dell’attore. Un libro fondante che sta alla recitazione come la Poetica di Aristotele sta alla drammaturgia.


Scritto in forma dialogica e discorsiva, di facile lettura, Il paradosso deve il titolo a un’affermazione controcorrente rispetto alle idee del suo tempo. Diderot sostiene infatti che l’attore è tanto più grande quanto più usa la testa e meno la sensibilità innata. Il talento da solo non basta, serve l’innesto della tecnica e della cultura. Il grande attore non è colui che si lascia andare alle proprie istintive emozioni, ma chi sa ricostruirle attraverso un lavoro a mente fredda. L’unico metodo necessario a garantire la possibilità di interpretare più ruoli e differenti sensibilità e soprattutto capace di emozionare ogni volta gli spettatori. Per questo, dice Diderot, sarebbe necessario creare scuole di teatro che preparino gli attori al fine di non considerarli soltanto bruti dalla straordinaria e istintiva sensibilità.


Come si vede, Il paradosso dell’attore è un trattato ancora attuale e proprio questa sua attualità è alla base della scelta di ripubblicarlo seguito da un commento scritto nel 1929 dal grande Jacques Copeau, attore, drammaturgo, regista e critico teatrale francese, fra i fondatori della Nouvelle Revue Française e fra quelli del Théâtre du Vieux-Colombier.


Denis Diderot (1713-1784) fu uno degli intellettuali più importanti del Settecento. Ricordato soprattutto per l’Enciclopedia o Dizionario ragionato delle scienze, delle arti e dei mestieri, scrisse anche opere filosofiche, testi teatrali, romanzi, articoli e saggi di argomento vario.


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Recitazione:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
01/12/2017 -

 

Giovedì 14 dicembre alle ore 18.30 alla Casa del Cinema di Roma, si svolgerà l'incontro Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva, a cui prenderà parte Neil Landau, sceneggiatore, produttore, professore alla UCLA, autore di Showrunner e di Netflix e le altre.

 

Lo sviluppo tecnologico ha determinato una rivoluzione nell’offerta e nella fruizione di contenuti televisivi: è il pubblico ad avere sempre più potere e a decidere autonomamente cosa guardare, quando e attraverso quali mezzi. In uno scenario che richiede alta competitività, sono i contenuti a tenere gli spettatori incollati agli schermi. 

Servono sceneggiatori preparati, ma anche produttori e direttori di rete che con capacità visionaria ribaltino i modelli televisivi tradizionali e diano spazio alle “storie”, riconoscendone il valore.

L'incontro alla sala Deluxe della Casa del Cinema approfondirà dunque il dibattito su differenze di produzione tra serialità americana e serialità italiana, sulle competenze e il ruolo dello sceneggiatore in Italia e sugli elementi che determinano il successo di una serie televisiva, avviato a marzo 2016.

Insieme a Landau, interverranno Barbara Petronio (coautrice di Romanzo Criminale – la serie e di Suburra: la serie, primo prodotto italiano Netflix) e Stefano Sardo (coautore di 1992 e di 1993), moderati da Guido Fiandra.

Vi aspettiamo!