La mia vita nel teatro russo

Vladimir Ivanovic Nemirovič-Dančenko
A cura di Fausto Malcovati
Traduzione di Isabella Serra

La mia vita nel teatro russo

Memorie del co-fondatore del Teatro d’Arte di Mosca


Voci e volti dello spettacolo 18
Uscito il 11/2015
192 pagine
Isbn: 9788875273095
Aree: Teatro

 


 


 


 


 


Nemirovič-Dančenko con il suo Teatro d’Arte di Mosca ha cambiato la storia teatrale del Novecento. Questa autobiografia, finora inedita in Italia e curata da Fausto Malcovati, rende giustizia alla figura di Nemirovič, dimostrando come il prestigio del Teatro d’Arte nei primi anni fu dovuto prima a lui che a Stanislavskij. Alla fine dell’Ottocento Nemirovič a Mosca era un drammaturgo popolarissimo, un critico ascoltato e rispettato, un docente della scuola di recitazione della Filarmonica, mentre Stanislavskij era ancora un ricco imprenditore che calcava da dilettante le scene dei teatrini privati e non aveva alcun peso nella vita culturale russa. Per Stanislavskij le cose cambiarono proprio quando cominciò a firmare le prime regie con Nemirovič.
Grande organizzatore capace di tenere le redini del Teatro d’Arte dal punto di vista sia culturale sia finanziario, Nemirovič descrive la vita del teatro con lo sguardo del letterato e dell’intellettuale sempre alle prese con il problema di coniugare l’arte con il denaro. A differenza di Stanislavskij, che con La mia vita nell’arte ha creato una leggenda di sé e del proprio teatro, nelle sue memorie Nemirovič racconta fatti, persone, autori senza alcun compiacimento, riportando incontri e idee e descrivendo gli inizi duri, la ricerca dei finanziamenti, lo scarso successo dei primi spettacoli, il rischio di chiudere prima della fine della prima stagione.
La mia vita nel teatro russo offre inoltre uno spaccato straordinario della letteratura russa, teatrale e non solo, raccontando i rapporti fra Nemirovič e autori del calibro di Čechov, Gor ́kij, Tolstoj.


 


Vladimir Ivanovič Nemirovič-Dančenko (1858-1943), drammaturgo, critico teatrale, insegnante di recitazione, nel 1898 con Stanislavskij fondò il Teatro d’Arte di Mosca che diresse fino alla morte.


Qui la recensione di Krapp's Last Post.


Qui la recensione di Gianni Poli su Drammaturgia.it.


Qui la recensione di Diego Gabutti su Italia Oggi.


Materiali del libro:



Altri libri dell'area Teatro:


Prossime uscite
next
È l'inconscio che crea
Di Eugenij Bagrationovič Vachtangov. A cura di Alessio Bergamo
La transizione da Stanislavskij all'Avanguardia. Dalla immedesimazione alla distanza dal ruolo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 6/12/2018
La transizione da Stanislavskij all'Avanguardia. Dalla immedesimazione alla distanza dal ruolo
Gli strumenti dello scrittore
Di Roy Peter Clark. Traduzione di Alice Crocella
La cassetta degli attrezzi di chi pratica la scrittura per passione o per mestiere
19.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 29/11/2018
La cassetta degli attrezzi di chi pratica la scrittura per passione o per mestiere
La recitazione fisica. Principi, tecnica ed esercizi
Di John Wright. Traduzione di Ivano Conte
Volume II Dalla clownerie alla parodia alla satira
14.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 6/12/2018
Volume II Dalla clownerie alla parodia alla satira
La recitazione fisica. Principi, tecnica ed esercizi
Di John Wright. Traduzione di Ivano Conte
Volume I La commedia fisica
16.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 6/12/2018
Volume I La commedia fisica
Scrivere con i tarocchi
Di Alfonso Cometti, Grazia Giardiello
Dal viaggio dell'Eroe al viaggio del Matto. Usare i tarocchi per raccontare una storia
16.50 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/11/2018
Dal viaggio dell'Eroe al viaggio del Matto. Usare i tarocchi per raccontare una storia
Storia della danza di società nell'Ottocento
Di Fabio Mòllica
Dalla quadriglia al valzer alla polka alla mazurka fino al ragtime
19.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 6/12/2018
Dalla quadriglia al valzer alla polka alla mazurka fino al ragtime
prev
Avvisi ai naviganti
Appuntamenti con i nostri autori
12/11/2018 -

 

Anche quest'anno saremo a Bookcity Milano. Sabato 17 novembre alle ore 15.00 alla Borsa Italiana sala gialla, Lorenzo Mosna e Matteo Bittanti ripercorreranno le principali tappe della storia del "Videogioco", evidenziando l'influsso che il medium ha avuto sull'immaginario e la cultura della società contemporanea.

Domenica 18 novembre alle ore 13.00 a Palazzo Anteo Cinema sala Astoria, potrete capire insieme a Maurizio Nichetti le differenze tra "Dirigere un film e dirigere una scuola di cinema", accanto lui Maurizio Carrieri con cui ha scritto il nostro "Laboratorio di regia". 

Domenica 17 novembre alle ore 17.00 a Palazzo Anteo Cinema sala Ciak, potrete imparare come "Strutturare una storia" insieme ad Armando Fumagalli e Raffaele Chiarulli, curatori e prefatori della nostra "Poetica" di Aristotele, illustreranno i principi e i meccanismi che rendono funzionale ed efficace un testo drammaturgico.