Il mestiere della regia

Katie Mitchell
A cura di Federica Mazzocchi

Il mestiere della regia

La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo


Voci e volti dello spettacolo 26
Uscito il 11/2017
190 pagine
Isbn: 9788875273651
Aree: Teatro
Keyword: Regia








 


Il mestiere della regia è considerato oggi la migliore guida per dirigere uno spettacolo teatrale. Nel quadro della fondamentale ricerca di Stanislavskij sulle azioni fisiche, riletta alla luce delle recenti scoperte nel campo delle neuroscienze e della biologia delle emozioni, il libro di Katie Mitchell offre una prospettiva metodologica di straordinario valore sulle tecniche di composizione di una messinscena teatrale. Fra le voci più autorevoli e creative del teatro contemporaneo, Mitchell illustra e condivide i principali strumenti da lei usati per affrontare il lavoro sul testo, con gli attori e con i collaboratori. Il volume approfondisce, in particolare, l’analisi delle strutture fondamentali del testo teatrale, la preparazione delle improvvisazioni, le dodici regole d’oro per lavorare con gli attori, come gestire il passaggio dalla sala prove al teatro e come perfezionare lo spettacolo durante le repliche. Ricco di esempi, accurato e chiarissimo, Il mestiere della regia è uno strumento prezioso sia per i registi agli esordi, sia per quelli già esperti, in cerca di nuovi stimoli per la propria pratica.

 

Katie Mitchell, inglese, è riconosciuta fra le figure di massimo rilievo nel teatro europeo di prosa e d’opera. Lavora per le più prestigiose istituzioni teatrali, quali Royal Shakespeare Company, National Theatre, Royal Court, Piccolo Teatro di Milano, Schaubühne di Berlino, Royal Opera House, Festival di Avignone. Tra le sue produzioni The Phoenician Women (1996, dalle Fenicie di Euripide), Waves (2007, dal romanzo di Virginia Woolf) e Cleansed (2016, di Sarah Kane).

 

ERRATA CORRIGE: segnaliamo che nei ringraziamenti a pag. 14 il nome di Andrea Valle è stato erroneamente inserito come Andrea della Valle. Ci scusiamo con i diretti interessati.

 

Leggi qui la recensione di Mangialibri.








Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Regia:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di una docente:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»