Responsive image
A cura di Achille Corea, Fulvio Di Meo, Claudio Maccari

Scene comiche del cinema italiano

Antologia ad uso di cinefili, cinofili e gente normale, ma anche diversa

Manuali, n. 137
2010, pp. 144

ISBN: 9788875271893
€ 15,00 -15% € 12,75
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 12,75
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

È vero, quando si parla di grande cinema si pensa sempre a film drammatici, scene toccanti, monologhi commoventi. Ma provate a indagare su quali siano le frasi “da film” più citate nei dialoghi quotidiani o a chiedere in giro quali scene si saprebbero recitare a memoria. Fatelo e scoprirete che il cinema comico domina l’immaginario collettivo.
Dal famosissimo «Noio volevon savuar» di Totò e Peppino al «Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?» di Nanni Moretti, che pure comico non è, le grandi scene del cinema brillante si stampano nei ricordi di tutti noi.
Questo volume offre una selezione ragionata di momenti di grande comicità, classica e moderna, un campionario del saper scrivere e saper far ridere che permetterà agli appassionati di rileggere le battute epocali e riscoprire i dialoghi fulminanti dei film che hanno scandito le varie epoche del cinema comico.
Una lettura godibile per ogni spettatore, ma anche uno strumento utile per attori e scrittori.Pagina dopo pagina la lettura farà riecheggiare le voci, tra gli altri, di Totò e Peppino, Alberto Sordi, Paolo Villaggio, Renato Pozzetto, Roberto Benigni e Massimo Troisi, Diego Abatantuono, Carlo Verdone, Tomas Milian, Corrado Guzzanti, Aldo Giovanni e Giacomo, Ficarra e Picone.

Autori

Achille Corea

Achille Corea, sceneggiatore, scrive per la televisione e il web. È inoltre autore e conduttore radiofonico per Radio24.

Fulvio Di Meo

Fulvio Di Meo, sceneggiatore e copywriter pubblicitario, collabora con TBWA
ITALIA e Magnolia TV.

Claudio Maccari

Sceneggiatore e docente di letteratura italiana, collabora con la Fondazione Centro di Studi Alfieriani.

Indice

Acqua e sapone; Amici miei; Asso; Attila, flagello di Dio; Bianco, rosso e Verdone; Borotalco; Cado dalle nubi; Compagni di scuola; Così è la vita; Così parlò Bellavista; Cresceranno i carciofi a Mimongo; Delitto in Formula Uno; Di che segno sei?; Don Camillo e l’onorevole Peppone; Ecce bombo; Eccezzziunale… veramente; Ex; Fantozzi contro tutti; Fascisti su Marte; Febbre da cavallo; Fracchia, la belva umana; I due carabinieri; I laureati; Il 7 e l’8; Il bisbetico domato; Il ciclone; Il Marchese del Grillo; Il paradiso all’improvviso; Il piccolo diavolo; Il ragazzo di campagna; Il secondo tragico Fantozzi; Il sorpasso; L’allenatore nel pallone; L’armata Brancaleone; La grande guerra; Lui è peggio di me; Non ci resta che piangere; Polvere di stelle; Ricomincio da tre; S.P.Q.R. 2000 e ½ anni fa; Sedotti e bidonati; Sogni d’oro; Sua eccellenza si fermò a mangiare; Testa o croce; Totò a colori; Totò, Peppino e… la malafemmina; Totòtruffa 62; Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto; Tre uomini e una gamba; Troppo forte; Tu mi turbi; Un americano a Roma; Un sacco bello; Un’estate al mare; Vieni avanti cretino; Willy Signori e vengo da lontano; Zucchero, miele e peperoncino