Responsive image
Delia Salvi

Recitare tra amichevoli nemici

Tutto quello che registi e attori devono sapere per lavorare bene assieme

Cura e prefazione di Guido Fiandra

Manuali, n. 160
2013, pp. 160

ISBN: 9788875272579
€ 19,00
Non disponibile Non disponibile Non disponibile
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Il libro affronta uno dei nodi centrali di tutti i campi dello spettacolo (teatrale, cinematografico, televisivo): il rapporto fra attore e regista.
Ci sono moltissimi libri sulla tecnica teatrale, sulla regia, sulla scrittura, sulla recitazione e così via, ma quasi nessuno si occupa solamente di come sul palco o sul set si debba lavorare con gli attori, gli strumenti umani di ogni tipo di rappresentazione.
Ogni regista affina nel tempo il proprio stile visivo e narrativo, ma deve sempre ricordare che è attraverso gli attori che la storia verrà raccontata. Sono gli attori il punto di riferimento per il pubblico. E allora è essenziale per i registi, ma anche per gli scrittori di cinema e di teatro, comprendere la complessa entità e allo stesso tempo la natura dell’attore e del suo personaggio. È solo sapendo lavorare in modo efficace con gli attori che il regista potrà utilizzare al meglio il materiale narrativo, raccontare bene la storia.
L’obiettivo di Delia Salvi è far comprendere ai lettori il processo alla base della recitazione, offrendo fra l’altro strumenti pratici da utilizzare dalle prove fino alla messa in scena sul palcoscenico o sul set. L’autrice vuole anche stimolare la creatività e l’istinto al servizio della risoluzione dei problemi, perché, solo quando comprenderà come lo strumento-attore lavora e saprà applicare i principi alla base di questo libro, il regista vedrà che ogni cosa andrà al proprio posto. È nella fiducia reciproca fra regista e attore la chiave di una relazione ricca e proficua.

Autore

Delia Salvi

Attrice regista e coach, per molti anni ha insegnato presso il dipartimento School of Theater, Film and Television dell’UCLA. Ha collaborato a lungo con l’Actors Studio, facendo anche parte del consiglio di audizione. In anni di insegnamento in tutto il mondo, ha messo a punto un suo metodo originale sulla direzione degli attori, che ha le sue radici nel Metodo Stanislavskij. Tra i numerosissimi ruoli interpretati in teatro, televisione e cinema, ricordiamo quello in Pastasciutta... amore mio (1980), diretto da Anne Bancroft, sua amica ed estimatrice, di origini italiane come lei.

Indice

Prefazione - Introduzione - Capitolo primo. Capire l’attore - Capitolo secondo. Registi: conoscete voi stessi - Capitolo terzo. Il linguaggio degli attori - Capitolo quarto La preparazione del regista - Capitolo quinto. Il casting - Capitolo sesto. Le prove del cast  - Capitolo settimo. Risolvere i problemi sul set - Epilogo