Responsive image
Francine Prose

Leggere da scrittore

Un'analisi delle scelte linguistiche che determinano i grandi capolavori. Per chi ama i libri e per chi desidera scriverli

Traduzione di Jusi Loreti

Manuali, n. 168
2014, pp. 160

ISBN: 9788875272746
€ 18,00 -15% € 15,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 15,30
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Questo è un libro per tutti coloro che credono che per scrivere bene non serva frequentare corsi di scrittura creativa. Per quelli che pensano che per scrivere basti leggere, leggere e ancora leggere. Ecco, potremmo dire che questo è un libro di “lettura creativa”.
L’autrice è convinta che si possa imparare a scrivere solo se si impara prima di tutto a leggere e che per cogliere la magia alla base dei capolavori letterari e infonderla nelle proprie opere è necessario impegnarsi in una lettura attenta, proprio come i grandi scrittori hanno fatto nel corso dei secoli con gli autori che li hanno preceduti. Si addentra perciò nei meandri della letteratura per carpirne le scelte linguistiche e, ricorrendo alle opere di Jane Austen, Flaubert, Kafka, Nabokov, Salinger, Tolstoj, Virginia Woolf e altri importanti autori, mette alla luce i mattoni e la malta che costruiscono la narrazione: parole, periodi, capoversi, voci narranti, personaggi, dialoghi e tanto altro.
Leggere da scrittore traccia un percorso che porta alla capacità di analizzare i testi e di apprezzarli maggiormente. Ed è una guida per gli scrittori o aspiranti tali. Redatto in modo scorrevole e appassionante, farà nascere in chiunque lo legga il desiderio di rileggere o leggere per la prima volta le opere citate e quelle consigliate in appendice.

Autore

Francine Prose

Nata a New York nel 1947, è una scrittrice americana tradotta in molte lingue. Nel biennio 2007-2008 ha presieduto il PEN American Center. Insegna Letteratura al Bard College. Di Francine Prose sono disponibili in italiano il romanzo Di che colore è la felicità (La Tartaruga 2013), i saggi Anne Frank. La voce dell’olocausto (Castelvecchi 2011) e Gola (Raffaello Cortina 2006), il reportage Odissea siciliana (Feltrinelli 2004).