Responsive image
Luca Carlevarijs

Vedute di Venezia alla fine del '600

Chiese, ponti e palazzi: la vita quotidiana a Venezia nelle incisioni del primo grande vedutista veneto

A cura di Fabio Fiorani

Vedute d'Italia, n. 1
2014, pp. 128

ISBN: 9788875272869
€ 15,00 -15% € 12,75
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 12,75
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Vedute di Venezia alla fine del '600 è il titolo con il quale ripubblichiamo, per la prima volta integralmente a quasi tre secoli di distanza dalla prima edizione, la raccolta di 105 incisioni su rame di Luca Carlevarijs, edita a Venezia nel 1703 sotto il titolo Le Fabriche et Vedute di Venetia.
È una raccolta di straordinaria importanza sia dal punto di vista documentario che da quello artistico. Lo scrupolo scientifico e la capacità tecnica con cui Carlevarijs riproduce chiese, palazzi, ponti, calli, hanno permesso a generazioni di architetti e storici dell'arte di ricostruire la esatta fisionomia di Venezia nel '600. Al tempo stesso lo stile con cui l'incisore veneto, nel tracciare i contorni dei monumenti, sostituisce la linea ferma e continua, usata dai vedutisti romani, con un tratto mosso e spezzato che, invece di racchiudere le cose le mette in comunicazione tra di loro, costituisce un elemento fortemente anticipatore del linguaggio vedutistico del '700 veneziano.
Il risultato complessivo è di grande fascino, perché alle splendide architetture Carlevarijs ha dato calore contornandole di personaggi, attività, traffici, cerimonie. Così ci ha restituito non solo l'immagine originale degli edifici nel contesto che li vide nascere ma ci ha trasmesso il clima, il costume, il colore della vita veneziana in uno dei periodi più significativi della storia della città.