Responsive image
Robert Lewis

Metodo o follia?

Otto lezioni sulla recitazione da uno dei fondatori del Group Theatre

Introduzione di Harold Clurman
Traduzione di Cristian Caira

Voci e volti dello spettacolo, n. 24
2017, pp. 96

ISBN: 9788875273323
€ 13,00 -15% € 11,05
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 11,05
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Questo libro, finora inedito in Italia, è uno dei testi fondamentali di chi, negli anni ’50, ha introdotto in Occidente il Metodo che ha rivoluzionato la tecnica della recitazione moderna. Membro prima del Group Theatre e poi dell’Actors Studio, Robert Lewis, come i suoi colleghi e compagni, adottò completamente il Sistema di Konstantin Stanislavskij, punto di partenza di varie e celebri “evoluzioni” o interpretazioni, da quella di Stella Adler a quella di Lee Strasberg, creatore di un Metodo che finì per confondersi con quello originale. Il ciclo di otto lezioni tenuto da Lewis nella primavera del 1957 al Playhouse Theatre di New York aveva proprio l’obiettivo di chiarire le idee su Stanislavskij e sui “metodi” di recitazione a quel tempo in voga. A una platea composta da attori, registi, sceneggiatori, Lewis raccontò la vera natura del Sistema stanislavskijano palesando ciò che non era, le sciocchezze, le interpretazioni distorte e i miti sorti intorno a esso. Dalle basi alla “verità” dell’attore, dallo stile della messa in scena al Metodo in sé, nelle sue otto lezioni Robert Lewis affrontò in maniera completa ed esaustiva tutto ciò che di dubbio o confuso c’era nelle teorie del tempo. Un libro di affascinante lettura che ci restituisce un clima culturale e un dibattito appassionato e appassionante.

Autore

Robert Lewis

Robert “Bobby” Lewis (1909-1997), insegnante di recitazione oltre che attore e regista a Hollywood e Broadway, nel 1991 è stato inserito nell’American Theatre Hall of Fame. Membro del leggendario Group Theatre fin dalle sue origini nel 1931, con Harold Clurman, Lee Strasberg, Elia Kazan e Stella Adler è stato uno dei principali divulgatori e sostenitori del Sistema Stanislavskij. Nel 1947 è stato tra i fondatori dell’Actors Studio. Ha continuato a lungo a insegnare recitazione in molte università ed è stato direttore della Yale School of Drama, dove divenne il mentore, tra tanti altri grandi attori, di Meryl Streep.