Responsive image
Annalisa Elba, Claudio Maccari, Roberto Moliterni

Formattare la sceneggiatura

Piccolo manuale di scrittura tecnica

Taccuini, n. 49
2018, pp. 96

ISBN: 9788875273675
€ 10,00 -15% € 8,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 8,50
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Un premio Nobel per la letteratura decide di scrivere la sceneggiatura tratta dal suo ultimo libro. La prima scena riguarda un’affollata e accesa conferenza stampa del Presidente, interrotta da una telefonata che preannuncia un attentato. Il premio Nobel passa un’ora immobile davanti al foglio bianco: sa cosa deve scrivere, ma non sa come. Abbandona la sceneggiatura e torna a scrivere un nuovo romanzo.Quando si parla di come scrivere una sceneggiatura si parla quasi sempre di struttura e contenuti, di quello che una sceneggiatura deve avere dal punto di vista della storia. Questo manuale, strutturato come un dizionario di problemi possibili, è diverso da tutti gli altri: si occupa – per la prima volta in Italia – di forma, rispondendo ad alcune domande cruciali che gli aspiranti sceneggiatori, ma spesso anche i professionisti, si pongono: in che ordine si mettono gli elementi nell’intestazione di una scena? Come si impagina una sceneggiatura? E come vanno indicate alcune situazioni particolari come, per esempio, le telefonate, la musica, le canzoni, le scene subacquee, gli ambienti multipli, le scene di massa, gli effetti speciali o le soluzioni innovative di montaggio? La sceneggiatura è un testo tecnico che deve poter essere letto trasversalmente da tutti i reparti che si occupano di realizzare il film (o la serie), dalla fotografia ai costumi, alla scenografia, al suono. Produrre un documento che sia comprensibile e utilizzabile per tutti è un passaggio necessario, non solo per facilitare il lavoro degli altri, ma anche, e soprattutto, per tutelare le intenzioni stilistiche di chi, per primo, ha visto il film nella sua testa. Perché, quanto più la sceneggiatura sarà formalmente ineccepibile e chiara, tanto più sarà difficile tradirla.

Autori

Annalisa Elba

Sceneggiatrice, autrice di documentari e docu-reality televisivi. Diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia con il corto Lievito Madre (2014, terzo classificato nella sezione Cinéfondation del Festival di Cannes).

Claudio Maccari

Sceneggiatore e docente di letteratura italiana, collabora con la Fondazione Centro di Studi Alfieriani.

Roberto Moliterni

Scrittore e sceneggiatore, si è formato al corso Rai/script. Con i corti che ha scritto e seguito da produttore creativo ha partecipato ai più importanti festival europei (tra cui Clermont-Ferrand, i Nastri d'Argento, la Mostra del Cinema di Venezia, il RIFF).