Responsive image
Cristina Maurelli

Video partecipativo

Fare cinema come strumento educativo: il metodo PVCODE

Manuali, n. 218
2019, pp. 112

ISBN: 9788875274214
€ 14,00 -15% € 11,90
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 11,90
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Come qualsiasi altra forma d'arte, anche il cinema costituisce una straordinaria opportunità educativa, un’occasione di riflessione, confronto e crescita.
Questo manuale, raccontato in modo agile e discorsivo, illustra il metodo PVCODE (Participatory Video for COmmunity Development), costruito sul concetto chiave di “video partecipativo”, attraverso il quale il cinema abbatte le sue barriere e permette a detenuti, tossicodipendenti, pazienti psichiatrici, disabili, migranti, ma anche studenti e persone comuni, di diventare ideatori e realizzatori di film che riguardino la loro personale realtà. Di rendersi attivamente partecipi, cioè, della filiera cinematografica in tutte le sue fasi (dall’ideazione alla scrittura, dalle riprese al montaggio, finanche alla distribuzione), il tutto con l’ausilio di esperti, educatori e facilitatori.
Video partecipativo fornisce una base teorica e numerosi strumenti operativi che illustrano passo passo le varie fasi in cui si articola la realizzazione di un video partecipativo, affiancando alla descrizione l’analisi di diversi case studies. È dotato inoltre di un’appendice che si configura a sua volta come un manuale nel manuale: una grammatica di base, sintetica ed essenziale, per muovere i primi passi con il mezzo cinematografico.
Pensato soprattutto per educatori e operatori di comunità, Video partecipativo intende far conoscere le potenzialità educative e formative di questo approccio e incoraggiarne l’utilizzo anche in Italia, nella consapevolezza che il cinema fa sicuramente bene a chi lo guarda, ma di certo fa ancor più bene a chi lo fa.

Autore

Cristina Maurelli

Autrice e regista. Ha scritto documentari, spettacoli teatrali e programmi televisivi. Esperta di creatività e comunicazione, lavora come copywriter per importanti aziende italiane. È docente di Discipline dello spettacolo all’Università degli Studi di Brescia e formatrice di tecniche partecipative secondo il metodo PVCODE con cui ha realizzato cortometraggi di finzione in contesti di comunità multiproblematiche.