Responsive image
Paola Bigatto

Audizioni per scuole di teatro

Piccola guida per giovani aspiranti attori

Taccuini, n. 59
2020, pp. 72

ISBN: 9788875274610
€ 10,00 -5% € 9,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 9,50
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Sinossi

Molti giovani amano il teatro e vogliono diventare attori e la prima cosa per farlo è iscriversi a una scuola professionale. Ma quando si è dilettanti e si vogliono superare gli esami di accesso a queste scuole bisogna sapere come prepararsi al provino, il che occupa molti mesi di lezioni private e impegno personale. Questo libretto è uno strumento che può aiutarvi nella preparazione, una piccola guida che si rivolge ai giovani che desiderano accedere al mondo del teatro, con un linguaggio attento alla comprensibilità ma anche ricco di stimoli per aiutarli ad approfondire la propria cultura teatrale.
Nella prima parte Paola Bigatto, insegnante di Recitazione presso diverse scuole d’eccellenza, offre suggerimenti e consigli pratici su come evitare gli errori più comuni e accompagna il lettore in tutti i passi fondamentali: dalla valutazione della propria motivazione alla scelta dei testi, fino al giorno del provino.
La seconda parte del testo, invece, contiene le interviste ai responsabili delle più importanti scuole di teatro: tra le altre, la Scuola del Piccolo Teatro di Milano, e la Silvio d’Amico di Roma. Queste interviste hanno un duplice scopo: da una parte aiutano a farsi un’idea di cosa cercano gli insegnanti in un allievo attore e dall’altra permettono di conoscere i diversi principi formativi di ciascuna scuola.

Autore

Paola Bigatto

Attrice, regista, drammaturga, ha preso parte a spettacoli diretti da Luca Ronconi, e deve la sua formazione drammaturgica a Renata Molinari, con la quale ha scritto L’attore civile (Titivillus 2012). Collabora con il Centro Asteria di Milano, dove porta in scena da anni il monologo La banalità del male, da Hannah Arendt. Insegna Recitazione presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano, l’Accademia Teatrale Veneta (Modello Teseo), l’Accademia dei Filodrammatici e la scuola Iolanda Gazzerro dell’ERT.

Materiali